Windows 10: avviata la distribuzione della nuova versione 1903

Ci siamo! windows-10-logo

Dal 21 Maggio è in distribuzione Windows 10 May 2019 Update (versione 1903).

Considerando i grossi problemi avuti con il precedente update, questa volta Microsoft ha optato per una distribuzione più graduale, così da intervenire in caso di malfunzionamenti o problemi.

La novità più importante, secondo noi, riguarda proprio gli aggiornamenti: se prima il sistema operativo li installava a sua discrezione, ora non verranno più installati senza che l’utente ne dia specifica conferma, ma soltanto se si possiede già la versione 1803 o 1809. Per i pc che utilizzato ancora versioni precedenti, l’avvio dell’aggiornamento partirà senza richieste di conferma.

Per i computer che utilizzano la versione 1803 di Windows 10, l’update automatico avverrà a partire da giugno; da tale data terminerà il supporto per tale versione e il sistema deciderà di passare autonomamente ad una più aggiornata.

Nonostante l’uscita di May 2019 sia slittata di un mese rispetto alla data prevista (Aprile 2019), la nuova versione non è esente da difetti che potrebbero, come accaduto in precedenza, causare blocchi durante l’aggiornamento o l’installazione.

Per molti utenti un malfunzionamento del pc potrebbe causare problemi di lavoro o disagi; pertanto consigliamo di attendere le prime settimane di “test sul campo” prima di procedere all’aggiornamento

Noi vi terremo aggiornati su eventuali problemi riscontrati.

 

Ecco le principali novità introdotte:

  • un nuovo tema più chiaro
  • Cortana e la barra di ricerca sono stati separati
  • il pannello dei risultati della ricerca è stato rivisto
  • ricerca dal menu Start espansa per mostrare più file
  • supporto per i file “RAW” (foto professionali) senza necessità di altri software
  • possibilità di bloccare le notifiche indesiderate
  • le App preinstallate si posso disinstallare
  • alcune icone sono state riviste, così come le schermate di login

 

Articoli consigliati:

 

Vogliamo segnalarvi 2 siti che hanno pubblicato articoli molto esaurienti sulle novità introdotte: