Truffe online: attenzione alla falsa mail dell’Agenzia delle Entrate

Numerose le segnalazioni dagli utenti di tutta Italia: dietro il finto modello dell’F24 si nasconde un virus pericolosissimo

Continua il triste fenomeno delle truffe online. E questa volta, dopo gli sconti da Zara e buoni sconto dell’Eurospin (vedi qui), arriva anche la falsa mail dell’Agenzia delle Entrate. A lanciare l’allarme è la Polizia Postale Italiana, che nella giornata di ieri ha voluto lanciare l’allarme tramite Facebook“Le attività di analisi informatica condotte dalla polizia sono state rese possibili attraverso una sofisticata tecnica di “reindirizzamento” del traffico malevolo, generato dai computer infetti e diretto verso i centri di controllo predisposti dagli autori del reato. Ciò è stato reso possibile grazie alla creazione di un’infrastruttura di rete, appositamente creata in tempi rapidissimi con la collaborazione della società italiana di sicurezza informatica TS Way”.

Sulla questione è intervenuto anche lo “Sportello dei Diritti“, che tramite un comunicato ufficiale ha invitato tutti gli utenti a prestare la massima attenzione a questo genere di mail e di segnalarle il prima possibile alla Polizia Postale. Troppo spesso infatti, i meno esperti di tecnologia (soprattutto gli anziani) finiscono ostaggio dei gruppi di cyber-criminali. “Si tratta di una delle frodi informatiche meglio organizzate degli ultimi tempi – spiega il presidente dello “Sportello dei diritti” Giovanni D’Agata – e che quindi richiede la massima attenzione da parte di tutti gli utenti di internet o che comunque sono connessi attraverso dispositivi che consentono l’accesso alla rete. L’invito è quindi quello di cestinare immediatamente questo tipo di messaggi ricevuti sulla posta elettronica e quindi di non aprire in alcun modo gli allegati contenuti”.

Se per sbaglio avete aperto l’allegato, con tutta probabilità il virus sarà entrato nel vostro telefono. Il malware in esso nascosto installa automaticamente un tool in grado di rubare tutti i dati personali, come le credenziali d’accesso ai servizi di home banking e le password per la posta elettronica. In tal caso, sarebbe meglio procedere a un hard reset del proprio telefono, in modo da cancellare tutti i malware presenti su di esso. Solo dopo questa operazione potrete cambiare tutte le credenziali d’accesso.

 

Fonte: http://www.lultimaribattuta.it