Malware: questo ransomware non ti chiede soldi ma foto hot

Di Ransomware abbiamo parlato spesso. Il ricordo di NotPetya e di WannaCry -i due ransomware che hanno infettato mezza Europa- è ancora piuttosto vivido. Un articolo di Motherboard ora ha portato alla luce un altro malware di questo tipo, solo che invece che soldi il riscatto è di 10 foto hot. Già.

Solo uno scherzo di cattivo gusto? Bella domanda, sta di fatto che il MalwareHunterTeam si è imbattuto in questo ransomware che definire singolare sarebbe un eufemismo. In genere il funzionamento di software del genere è piuttosto semplice: il malware blocca alcuni –se non tutti– i documenti contenuti nel PC, in alcuni casi anche alcune funzioni come la possibilità di navigare tramite browser. Per riavere il tutto è necessario comprarsi a caro prezzo una chiave per decrittare il contenuto del PC.

Normalmente il prezzo da pagare è una somma di denaro, molto spesso in bitcoin. Ma non in questo caso. Nell’immagine condivisa da MalwareHunterTeam su Twitter si leggono, infatti, le insolite istruzioni che i malcapitati devono seguire per riavere il loro computer: “Il tuo PC è stato bloccato. Puoi sbloccarlo solo con uno speciale codice di sblocco. Manda una email a questo indirizzo, non risponderemo subito, ma quando lo faremo dovrai inviarci 10 tue foto di nudo. Dopo di che verificheremo che ritraggano veramente te. Una volta verificato ti manderemo il codice di sblocco e venderemo le tue immagini sul Deepweb“.

Sembra la parodia di una copypasta, una di quelle storie dell’orrore che girano sul web. E, infatti, qualche dubbio viene spontaneo. Motherboard ha provato a contattare l’indirizzo email per ricevere lumi senza, tuttavia, ottenere alcuna risposta. La redazione del sito ha anche provato ad infettare una macchina virtuale con il malware senza risultati. Insomma, si potrebbe trattare di un finto ransomware, un programma che di fatto non cripta davvero i file del PC infettato. E se la presa in giro non fosse già così di per se sufficiente, sappiate che sembra che il ransomware faccia partire anche una canzone ad ogni avvio. Il file del brano è intitolato “your-mom-gay.mp3”.

 

Fonte: http://tech.everyeye.it