I videogiochi non sono sport secondo Federica Pellegrini

Alcuni giorni fa abbiamo riportato la notizia del Comitato Olimpico, CIO, sull’inserimento dei videogiochi nella categoria degli sport. In un’intervista ai microfoni de Il Tempo, Federica Pellegrini ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla posizione del CIO.

Di seguito, alcune fasi del botta e risposta tra la redazione e la Pellegrini.

 

Il Cio ha deciso di inserire di videogiochi tra gli sport. Cosa pensa di questa vicenda? 

Ci sono rimasta un po’ male. Ogni sport ha le sue peculiarità, posso arrivare a capire che per prevale si debbano fare tanti sforzi, ma da qui a definire sport i videogiochi…

 

Lo sport è un’altra cosa, vero? 

«Lo sport è fatica fisica, e io ne so qualcosa visto che da una vito sono impegnata in vasca e non solo».

E’ chiaro che Federica non sia sulla stessa linea di pensiero del Comitato Olimpico. La decisione del CIO ha diviso l’opinione pubblica in due fazioni. Da un lato chi non accetta la parola “sport” accostata a un’attività priva di sforzo fisico, mentre dall’altro si ha una fetta di utenti pronti a ricordare che per essere dei videogiocatori professionisti occorre una preparazione sia fisica che mentale davvero importante.

Ad oggi non è ancora dato sapere se il CIO inserirà o meno gli eSport tra le discipline olimpiche. La strada è ancora lunga ed è necessario regolamentare alcuni aspetti importanti, tra cui il doping e la realtà delle scommesse sportive.

Siete d’accordo con quanto dichiarato da Federica Pellegrini? Fatecelo pure sapere nei commenti poco sotto.

Fonte: https://games.hdblog.it